2017-05-25-violetta-bellocchio-009

Sara raccontata da Violetta. Principesse pop allo Spazio UnoDue

Chi non c’era non sa cosa si è perso: una conversazione brillante, interessante, onesta e romantica – nel senso più nobile del termine – che ci ha catapultati dritti dritti negli anni Ottanta. Il merito? Di Violetta Bellocchio che ci ha raccontato la sua Sara e di Marta Zura-Puntaroni che ha guidato il racconto. 

Quello che è andato in scena lo scorso giovedì 25 maggio nella nostra sala eventi è stato uno di quegli appuntamenti che non dimenticheremo. Un racconto vivido, intenso, leale e appassionato che, attraverso la storia di Sara Monfasani – protagonista dell’ultimo libro di Violetta Bellocchio – ci ha fatto rivivere l’epopea degli anni Ottanta, la nascita della società commerciale, dei lustrini a tutti i costi, dei vip senza talento, delle meteore dello spettacolo che bruciano rapide come una stella cadente. Ma anche la storia di una ragazzina che cresce e che diventa donna consapevole, che attraverso le proprie esperienze, anche dure, anche brutali, trova una se stessa migliore, diversa.

Grazie, davvero, alla capacità di Violettache parla bene quasi quanto scrive! – e all’amicizia di Marta che ci ha guidato in questo percorso.

Noi ci siamo divertiti, parecchio! Se volete capire di cosa stiamo parlando, andate in libreria e compratevi Mi chiamo Sara, vuol dire principessa, il nuovo romanzo di Violetta Bellocchio, edito da Marsilio.

Violetta Bellocchio ha pubblicato con Mondadori i romanzi Sono io che me ne vado (2009) e Il corpo non dimentica (2014). Ha fondato la rivista online “Abbiamo le prove“, un contenitore di storie non fiction scritte da donne italiane, da cui nasce l’antologia Quello che hai amato, in libreria per Utet da settembre 2015. Per la collana “I Corsivi” del Corriere della Sera ha pubblicato il reportage La ragazza alla finestra; ha pubblicato racconti per minimum fax (in L’età della febbre, 2015) e per Marcos y Marcos (in Ma il mondo non era di tutti?, a cura di Paolo Nori, in uscita in autunno 2016). Collabora a Internazionale, Futura (newsletter del Corriere della Sera), Rolling Stone, Pagina 99.

Qui sotto, intanto, alcune foto della serata scattate dal nostro Leandro Guazzini… alla prossima!

2017-05-25-violetta-bellocchio-010

2017-05-25-violetta-bellocchio-003

2017-05-25-violetta-bellocchio-004

2017-05-25-violetta-bellocchio-001

2017-05-25-violetta-bellocchio-012

2017-05-25-violetta-bellocchio-011